Cose vietate a scuola che non sai esserlo: dillo subito ai tuoi figli

La scuola è sicuramente un luogo dove vigono rigore e regole, ma ci sono delle cose vietate che non tutti conoscono. Corri a dirlo subito ai tuoi figli.

A volte i ragazzi possono trovarsi al centro di guai anche involontariamente, per questo è bene conoscere il regolamento dei nostri istituti.

Scuola e divieti
Scuola, vietato ma non lo sai (Canva) Cultureducazione.it

Se anche tu hai un ragazzo che va a scuola, che sia più piccolo o magari già al liceo, sei consapevole che ci sono dei comportamenti da tenere in considerazione. Non tutti però sono consci che alcune regole sottili potrebbero portare anche alla sospensione immediata.

Oggi vogliamo dunque darvi dei consigli per farvi capire che a volte diventa rischioso anche un gesto che sembra il più normale del mondo. All’interno del viaggio dentro regole abbastanza scontate ne vedremo anche delle altre che invece non vi potete aspettare ma che ovviamente sono state istituite seguendo un certo tipo di ragionamento.

Cose vietate a scuola che non sai

Tra gli oggetti di maggiore diatriba nelle scuole moderne c’è l’utilizzo di smartphone, tablet e pc che ormai sono strumenti quotidiani di cui non possiamo fare proprio a meno. Anche i nostri ragazzi oltre a giocarci e utilizzarli per comunicare ci studiano ma non sempre è consentito.

Va detto che ogni istituto può avere delle regole interne che sono davvero autonome e cambiano a seconda dell’ambiente e di differenti dinamiche. Il Garante della Privacy però ha sottolineato che è assolutamente vietato fare foto o video a scuola cosa che può portare a una nota disciplinare e anche alla sospensione.

Divieti dentro la scuola
Divieti a scuola (Canva) Cultureducazione.it

Si tratta di un argomento spinoso che non possiamo fare a meno di analizzare da vicino. I motivi sono plurimi legati magari anche al bullismo e ad altri atti che potrebbero essere testimoniati da una foto o da un semplice video. E il professore? Può sequestrare lo smartphone, ma è obbligato per legge a restituirlo alla fine dell’attività didattica, ma può anche restituirlo ai genitori. Cosa fondamentale è che non se lo porti via a casa sua.

Inoltre è vietato assolutamente perquisire uno studente anche di fronte a dei sospetti, si tratta di un reato che va a ricadere nel penale. Ovviamente è vietato fumare a scuola anche per la legge che vieta il fumo nei luoghi pubblico e lo studente potrebbe in questo caso anche ricevere una pesante sanzione in denaro, una multa.

Attenzione però anche ai diritti, il divieto di andare in bagno è totalmente illegittimo anche se ci sono casi che si potrebbero discutere.

Impostazioni privacy