Nessuno ci fa caso, ma rischi di brutto se la targa dell’auto sta messa così: sanzioni severe

Occhio alla targa della vostra auto, se è messa così rischiate tantissimo. Ci sono sanzioni severe previste dal Codice della Strada.

Come sicuramente già avrete avuto modo di sapere, il Codice della Strada presenta una lunga serie di normative e leggi all’apparenza nascoste ma che in realtà potrebbero provocare importanti sanzioni a livello pecuniario e non solo. Perché in certi casi, si può persino arrivare a parlare di decurtazione dei punti della patente, sospensione dell’auto e via dicendo.

Cosa si rischia se la targa dell'auto è messa così
Targa auto deteriorata, ecco come e perché cambiarla subito – Cultureducazione.it

Oggi parliamo di un caso che non viene mai troppo tenuto in considerazione ma che in realtà potrebbe portare a pesanti conseguenze. Avete mai pensato al modo in cui la targa si presenta? Qualora non dovesse essere ben leggibile in tutte le sue lettere e numeri, o addirittura appesa e instabile, ci sono alcune normative previste nel Codice della Strada che potrebbero giocare a vostro favore. Ecco tutto quello che dovete sapere, vi consigliamo di rimettervi in regola il prima possibile.

Targa dell’auto: cosa si rischia se non è a norma di Legge

Come previsto dal Codice della Strada, ci sono alcuni casi in cui la targa di un auto viene considerata deteriorata e quindi va cambiata per non rischiare a livello di legge. In generale, si può definire in questo modo quando non tutti i dati sono più leggibili. Ed in questo caso, è obbligatorio procedere col cambio, con il deterioramento che va ad aggiungersi al furto, smarrimento o distruzione di una o di entrambe le larghe.

Targa dell'auto, così evitate multe e sanzioni
Come procedere per evitare multe e sanzioni – Cultureducazione.it

Per poter procedere con una re-immatricolazione, per prima cosa bisogna presentare richiesta tramite il modello TT2119 presente sul sito del Portale dell’Automobilista o della Motorizzazione Civile. Domanda che poi va presentata ad uno sportello telematico. Insieme alla domanda bisogna presentare una denuncia alle autorità di polizia, un’attestazione di versamento sul c.c.p 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri e un attestazione di versamento sul cc 4028 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri.

A questi si aggiungono un’attestazione di versamento sul cc 25202003 intestato all’ACI – Automobile Club d’Italia- Economato Generale – Servizio di Tesoreria, via Marsala 8 – Roma 00185 e infine un’attestazione di versamento sul cc 121012 intestato alla Sezione Tesoreria dello Stato di Viterbo. Così facendo potrete ottenere una nuova targa, una nuova carta di circolazione ed un nuovo certificato di proprietà. Vi consigliamo di affrettarvi, perché il rischio è di andare incontro a multe che possono arrivare fino a 168 euro e al fermo amministrativo dell’auto.

Impostazioni privacy