L’unico modo per pulire davvero bene il parquet è questo: il trucco che pochi conoscono

Per la pulizia del parquet c’è un trucco che bisogna assolutamente conoscere perché lo cura e lo protegge alla perfezione. 

Tra i vari tipi di materiali per la pavimentazione il parquet non smette mai di avere un fascino particolare. Il pavimento in parquet dona alla casa un’atmosfera calda e accogliente, si abbina bene a molti stili d’arredo e sicuramente è una delle scelte più diffuse e apprezzate.

Trucco per pulire il parquet
Come pulire il parquet perfettamente – cultureducazione.it

Il vero parquet, quello in legno e di buona qualità ha però la caratteristica di essere molto delicato e per questo la sua manutenzione richiede particolare cura e attenzioni. Oggi esistono diverse tipologie di parquet, da quelli estremamente pregiati e molto delicati a quelli di qualità media o medio-alta più resistenti.

Per prendersi cura del parquet occorre qualche attenzione in più, certo, ma sicuramente l’effetto è bellissimo ed è importante trattare questo tipo di pavimento nel modo adeguato per mantenerlo in buono stato il più a lungo possibile. Ecco gli accorgimenti da avere e il trucco per pulirlo in modo perfetto.

Il trucco per una perfetta pulizia del parquet: così sarà bello e splendente a lungo

È risaputo che per lavare il parquet non è possibile usare qualsiasi tipo di detersivo, ma anzi, ci sono quelli assolutamente da evitare e quelli consentiti. Certamente sono da evitare completamente tutti i detergenti che contengono componenti particolarmente aggressive come l’ammoniaca, la candeggina, l’alcol.

Trucco pulizia parquet
Il trucco per una perfetta pulizia del parquet – cultureducazione.it

Allo stesso modo sono da escludere oli, creme o cere che appesantiscono il legno, lo opacizzano e lo rovinano. Per il lavaggio però non si può usare soltanto l’acqua perché è necessario inserire una sostanza sgrassante per igienizzare a fondo e bene. Un detersivo neutro e delicato, quelli di solito appositi per pavimenti in parquet possono essere aggiunti all’acqua per la detersione periodica.

Nella cura del parquet, inoltre, è bene ricordare che non bisogna usare attrezzi come la vaporella o un lavapavimenti elettrico perché l’elevata temperatura utilizzata da questi strumenti danneggia la finitura del parquet. Non si deve usare acqua in quantità elevata perché penetra a fondo nelle strutture del legno e lo danneggia inevitabilmente.

È importante anche usare stracci e panni a pelo lungo per spolverare e per lavare. Ma se la superfice è liscia può essere usato anche un panno a pelo corto, ma sempre morbido. Si consigliano stracci in spugna, cotone o microfibra di cotone.  C’è poi un trucco molto semplice che determina davvero una buona riuscita dell’operazione di pulizia.

Si deve fare attenzione al verso in cui si passa lo straccio. Per raggiungere una resa ottimale gli esperti consigliano di pulire il parquet nel senso di posa del legno. Rispettare questo piccolo accorgimento sembra essere davvero importante e fare la differenza sul risultato e sul mantenimento della bellezza del parquet nel lungo termine.

Impostazioni privacy