Bonus bollette extra da richiedere solo tra 10 giugno e 30 luglio, non fartelo scappare

È stato annunciato un bonus bollette extra dal 10 giugno al 30 luglio. Ecco come richiederlo, non fatevelo scappare.

Rimanere sempre informati su quelli che sono gli ultimi sviluppi in Italia a livello finanziario è diventato negli ultimi anni fondamentale. Considerando i tantissimi bonus ed incentivi che stanno venendo regolarmente lanciati dal Governo e che potrebbero dare una grossa mano alle famiglie più in difficoltà dal punto di vista economico (e non solo).

Bonus bollette extra
Nuovo bonus extra per le bollette, ecco come ottenerlo – Cultureducazione.it

L’importante è leggere con attenzione i bandi e capire se si rientra nei requisiti prestabiliti, così da poter procedere con le richieste e ottenere così importanti aiuti. Che spesso riguardano detrazioni fiscali, ma talvolta sono anche veri e propri assegni versati sul conto corrente.

Di recente, è stato annunciato in tal senso un nuovo bonus bollette extra che si potrà richiedere solo tra il 10 giugno e il 30 luglio. Ecco a quanto ammonta e perché non dovreste mai farvelo scappare.

Bonus bollette extra: cos’è e come richiederlo subito

Un nuovo fantastico bonus economico pensato per venire incontro alle famiglie più in difficoltà e che potrà tornare utilissimo per affrontare un caro vita sempre più gravoso per le tasche degli italiani. Agendo in questo modo, sarà possibile ottenere un sussidio in più.

Come richiedere bonus bollette extra
Come richiedere subito questo fantastico bonus extra bollette – Cultureducazione.it

Circoscritto alla sola regione Sicilia, questo bonus è stato pensato per le spese energetiche relative agli anni 2022 e 2023. E sarà ad esclusiva delle associazioni e società sportive della Sicilia. Trovate l’avviso già disponibile sul sito dell’Irfis FinSicilia, con la dotazione che è stata messa a disposizione attraverso l’assessorato regionale dell’Economia.

Ed è stato studiato per far fronte all’aumento vertiginoso dei prezzi dell’energia legato all’invasione russa in Ucraina. Tra i vari requisiti richiesti, troviamo l’affiliazione a federazioni sportive, discipline sportive o enti di promozione sportiva. Che abbiano come oggetto sociale la gestione di impianti per l’attività natatoria.

Con un minimo di 50 tesserati e piscine lunghe almeno 20 metri per impianti al coperto e 25 metri per quelli all’aperto. Come anticipato, le domande vanno necessariamente presentate a partire dal prossimo 10 giugno ed entro il 30 luglio 2024. Non essendoci una modalità telematica di richiesta, l’unica via percorribile è quella della per all’indirizzo piscine@pec.irfis.it.

Per maggior informazioni e per avere tutti i dettagli del bando, ecco la pagina ufficiale in cui vengono elencate tutte le specifiche e i requisiti utili per poter procedere con la domanda ed ottenere il sussidio economico.

Impostazioni privacy