Carta Dedicata a Te 2024, al via la nuova misura: importo più ricco, a quanto ammonta e da quando si potrà ricevere

Al via anche per il 2024 la Carta dedicata a Te. Quest’anno l’importo sarà più ricco. Vediamo tutto nei dettagli.

Torna la Carta dedicata a Te o Social Card, la misura pensata per aiutare le famiglie ad acquistare beni di prima necessità. Quest’anno l’importo del sussidio sarà ancora più ricco. Vediamo a quanto ammonterà e quando verrà erogata.

Carta dedicata a te come funziona
Carta dedicata a Te 2024 (Ansa Foto) – Cutlureducazione.it

Ottime notizie per migliaia di famiglie: anche per il 2024 il Governo di Giorgia Meloni ha confermato la Carta dedicata a Te, conosciuta anche come Social Card. Si tratta di un sussidio che viene erogato una volta all’anno ed è stato appositamente pensato per aiutare i nuclei familiari più bisognosi nell’acquisto di beni di prima necessità.

Ricordiamo che la Carta dedicata a Te può essere usata solo ed esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari – non tutti ma solo quelli indicati nella lista che si trova sul sito del Ministero dell’Agricoltura – carburanti e biglietti o abbonamenti per i mezzi del pubblico trasporto.

A differenza della Carta acquisti, la Carta dedicata a Te non può essere usata per pagare le bollette delle utenze domestiche né per l’acquisto di farmaci. Naturalmente sono assolutamente vietati l’acquisto di fumo e bevande alcoliche.

Carta dedicata a Te 2024: ecco quando arriveranno i soldi

Migliaia di famiglie a breve riceveranno una nuova ricarica della Carta dedicata a Te. Per prima cosa è necessario ribadire che la Carta dedicata a Te non si rivolge a tutte le famiglie in stato di bisogno ma solo a quelle composte da almeno tre persone di cui almeno un minore.

Carta dedicata a te quando arrivano soldi
Quest’anno la Carta dedicata a Te sarà molto più ricca – Cultureducazione.it

E’ necessario, inoltre, che l’Isee non superi i 15.000 euro e che nessun componente della famiglia sia percettore di Naspi, Assegno d’Inclusione, Supporto Formazione e Lavoro o qualunque altro sussidio a carico dello Stato. Restano esclusi, dunque, i single, le coppie senza figli e le famiglie composte solo da un figlio e un genitore.

Come tutte le altre volte, non sarà necessario neanche quest’anno fare richiesta per ricevere l’aiuto: farà tutto l’Inps. Dopo aver controllato gli Isee, l’Inps invierà ai vari Comuni le liste dei beneficiari che verranno poi contattati per andare a ricevere la Carta dedicata a Te presso un ufficio postale.

La vera novità di quest’anno sarà l’importo: non più 382 euro a famiglia e nemmeno 460 come l’ultima volta. Questa volta l’importo della carta dedicata a te ammonterà addirittura a 500 euro. Le distribuzioni inizieranno già a partire da luglio.

Talvolta, pur essendo in possesso di tutti i requisiti, si può perdere il beneficio se si vive in un Comune molto piccolo. Infatti le Social Card vengono distribuite ai Comuni in misura differente in base al numero di abitanti.

Impostazioni privacy